• Italiani all'estero, una risorsa per l'Italia
  • Italiani all'estero, una risorsa per l'Italia
  • Italiani all'estero, una risorsa per l'Italia
  • 1
  • 2
  • 3

La confusione del Governo Renzi che vuole intensificare la presenza italiana all'estero a base di austerity di Juan Carlos Paglialunga (MAIE Patagonia- CGIE)


La precarietà nella quale sta cadendo la rete consolare dimostra ancora una volta il disinteresse del governo italiano, non solo per gli italiani all’estero, ma anche per la promozione del sistema 
Italia nel mondo.
Sebbene gli esponenti del governo e della maggioranza che li sostengono, non perdono l’oppurtunità di dichiarare l’importanza vitale dell’intensificare la presenza dell’Italia nel mondo e la necessità di conquistare nuovi mercati, in realtà i tagli indiscriminati alle risorse della rete consolare (come la dotazione finanziaria alle sedi), la chiusura di consolati e ambasciate, non fanno altro che rendere impossibile il lavoro nelle strutture consolari.
I limiti che le successive leggi di stabilità impongono al MAECI sull’assunzione di personale e sul trattamento economico del personale all’estero, provocano un sempre maggiore disinteresse da parte del personale e della diplomazia nel coprire i posti vacanti nei consolati e nelle ambasciate.

Juan Carlos Paglialunga (MAIE Patagonia -CGIE) con il Presidente del MAIE, on. Ricardo Merlo

Leggi tutto...

GALLERIA VIDEO

SERVIZI AL CITTADINO

  • Cittadinanza

La cittadinanza italiana si basa sul principio dello jus sanguinis (diritto di sangue), per cui i figli nati da padre e/o madre italiani sono italiani. E’ importante sapere che la madre trasmette la cittadinanza italiana ai suoi figli solo a partire dal 01/01/1948. Attualmente la cittadinanza italiana è regolata dalla L. 91 del 5/2/92 Leggi Tutto...

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x