Riforma della legge153: “Dignità e professionalità ai docenti assunti

Share

ROMA - “Credo che sia fondamentale ed evidente la necessità di un aggiornamento, anzi, di un cambio radicale nel modo di concepire la politica linguistico-culturale italiana nel mondo”. Lo ha dichiarato l’on. Ricardo Merlo intervenuto oggi, al seminario, organizzato presso il Ministero degli Esteri, presente il Vice Ministro Franco Danieli, sul tema della riforma della legge sulla diffusione della lingua e della cultura italiana nel mondo.

 

Il deputato italoargentino - firmatario con i colleghi Narducci, Fedi, Bafile, Bucchino, Farina, Mattarella, e Ferrigno di una proposta di legge che prevede un intervento nella formazione linguistica e culturale in favore dei cittadini italiani e dei loro congiunti e discendenti residenti all'estero - ha espresso così il suo convincimento: “Nell’era della globalizzazione, l’Italia, attraverso l’introduzione del voto all’estero, ha confermato formalmente e politicamente di essere una nazione globale, reale, dinamica; ma, allo stesso tempo, non è riuscita ad adeguarsi alle nuove realtà”. “Dobbiamo operare un passaggio dal sistema assistenzialistico, che ha caratterizzato il passato, ad uno di promozione, di qualità e con stringenti meccanismi di controllo della gestione - ha sottolineato Merlo.- Si deve superare quella logica di vecchio stampo, e garantire, in particolare nei paesi con grandi differenze sociali, non solo a pochi privilegiati, ma alla stragrande maggioranza la possibilità di accesso alla cultura ed alla lingua d’origine, qualificando e indirizzando verso l’eccellenza i metodi didattici e soprattutto dando la stessa dignità e professionalità dei colleghi assunti in Italia, al personale docente assunto in loco”. Concludendo il suo intervento, l’on. Merlo ha affermato: “Se vogliamo considerarci nazione globale, dobbiamo prenderne atto ed agire di conseguenza. Non sarà facile ma nemmeno impossibile”. 

 

Share

Presentati due emendamenti dall'on. Ricardo Merlo

Share

Notiziario NIP - News ITALIA PRESS agenzia stampa - N° 45 - Anno XIV, 6 marzo 2007

Presentati due emendamenti dall´On. Ricardo Merlo sulla legge della cittadinanza

Roma - Venerdì 2 marzo, in I Commissione - Affari Costituzionali della Camera dei Deputati, l'Onorevole Ricardo Merlo, deputato italoargentino, eletto nella lista indipendente AISA sulla Circoscrizione Estero, ripartizione America Latina, ha presentato due emendamenti al testo unificato di proposta di modifica della legge sulla cittadinanza n.91 del 1992.

Il parlamentare spiega: "Si tratta di un aggiustamento reso necessario dall'esigenza di migliorare il dettato di due articoli (in particolare l'art.1 e l'art. 13) della pdl proposta dall'On. Bressa, che ha raccolto in un unico testo tutte le proposte di legge di modifica dell'attuale legge sulla cittadinanza.

La mia priorità è sempre stata quella di eliminare la discriminazione operata nei confronti delle donne, donne che però ad un'attenta lettura del testo proposto dall'Onorevole Bressa, cotinuanerebbero, in parte, a rimanere escluse dai benefici del cambiamento della legge ancora in vigore.

L'onorevole Marco Fedi ha già aderito e mi aspetto che anche altri colleghi (sopratutto naturalmente quelli eletti all´estero) appoggino esplicitamente questi emendamenti
".

News ITALIA PRESS

Share

Bando di Concorso Mario Olla

Share

Bando di Concorso “ Mario Olla per i giovani discendenti di toscani, per partecipare allo stage in Toscana.

 

 

 

Etá 18 a 30 anni, la richiesta e documentazione devono essere presentate prima del 15 luglio 2007

 

 

 
 

a) design per l’abbigliamento;

b) oreficeria e lavorazione pietre dure;

c) ceramica;

d) falegnameria e restauro del legno;

e) restauro pittura su tela e su tavola;

f) lavorazione artistica del marmo;

g) ristorazione (gelataio, cuoco, pasticciere);

h) restauro architettonico (edilizia);

i) grafica pubblicitaria;

 

 

 

Per ulteriori informazioni inviare una e-mail a Valeria Bonilauri - Presidente dell’ Unione Toscana di Buenos Aires

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Share

L`On. Ricardo Merlo all'anniversario della FEDITAL (Federazioni Associazi

Share

Lomas de Zamora, maggio 2006 - "Lavorare uniti per il futuro dell'associazionismo italiano in America Latina".

Unità e nuove generazioni, questi i temi affrontati dall'on. Ricardo Merlo, intervenuto in qualità di ospite d'onore, all'incontro, organizzato a Lomas de Zamora, nel ventesimo anniversario della fondazione della FEDITAL (Federazione delle Associazioni Italiane di Lomas di Zamora ).


Il deputato, ricordando ai presenti con riconoscenza che all'Associazionismo deve la sua elezione a parlamentare, ha dichiarato: “E' importante lavorare uniti per assicurare il futuro dell'associazionismo italiano in America Latina” , e ha sollecitato ”l'impegno di tutti i dirigenti presenti di agevolare e favorire l'ingresso delle nuove generazioni nei posti di responsabilità e conduzione delle associazioni Italiane , linfa vitale e motore del futuro nel movimento associativo.”
In particolare, parlando dei giovani, l'on. Merlo ha richiamato l’attenzione sulla necessità di professionalizzare i nuovi dirigenti delle associazioni italiane, in modo da rendere la loro azione più incisiva negli interventi di interesse comune alla collettività.
Ha sottolineato, infatti, che intende realizzare una serie di interventi, come il già definito Corso di Formazione per Dirigenti (che, finanziati dalla Fondazione Cassamarca, si stanno svolgendo nelle Università di Lomas di Zamora e di Necochea -Mar del Plata), proprio per consentire ai giovani dirigenti delle molteplici realtà associative presenti in tutto il Sudamerica, di affrontare in modo professionale il ruolo di guida delle associazioni italiane. Ha, poi, concluso :” Il lavoro delle associazioni è fondamentale per migliorare la qualità della vita della collettività italiana, pertanto come dirigente che rappresenta nel Parlamento Italiano l’Associazionismo di volontariato sento l'urgenza di offrire a queste strutture associative sempre maggiori opportunità di crescita.” Ha riconosciuto, infine, grande merito alla Fedital di Lomas de Zamora, per il grande impegno svolto nella società negli ultimi venti anni.
Grande la partecipazione all’incontro, organizzato dalla FEDITAL. Oltre ai rappresentanti e ai Presidenti delle 30 associazioni che a questa Federazione fanno capo, presenti anche la Console Italiana a Lomas di Zamora Dott.ssa Angela Mazzocchi, il Presidente della FEDITAL, Ing. Josè Ortega e della Dante Alighieri e
il Consigliere del CGIE, Cav. Gerardo Pinto.

Share

Associazionismo in Argentina. L'on. Ricardo Merlo alla riunione del CAVA

Share

Buenos Aires -17 Apr 2007


Un incontro molto importante, quello di sabato scorso dell’on. Ricardo Merlo con i rappresentanti del Cava - Comitato Associazioni Venete in Argentina. Grande la partecipazione all’incontro: infatti delle 42 associazioni, che costituiscono la federazione, all’incontro di sabato erano presenti, tra gli altri, i rappresentanti di Buenos Aires, La Pampa, Mar del Plata, La Plata, Moron, Lomas de Zamora, Patagonia, Mendoza, Rosario, Santa Fé, Cordoba, Tucuman, Bahia Blanca etc. “Sono molto soddisfatto di essere stato invitato a questa riunione e apprezzo veramente il clima di rilancio che si respira e che sicuramente porterà il CAVA ad occupare un posto fondamentale nel contesto delle federazioni italiane in Argentina - Così ha dichiarato il deputato italoargentino, che dal 2001 al 2005 è stato presidente della federazione.

“Una caratteristica che sempre mi colpisce del Cava- ha proseguito Merlo- è che al suo interno operano sia giovani dirigenti, come il presidente, Mariano Gazzola, o la segretaria Karin Orlandi, la Consultora Luisa Fusaro, Ricardo Buttazzi (membro del CGIE), Bruno Pegorin ( Presidente del Comites di Mendoza), Esteban Roni, autore e coordinatore di quello che è stato l’AVA, piano di assistenza sanitaria; ma anche persone con grande esperienza come Iside Donadon (Presidente dei Trevisani nel Mondo), o Silvia Fusaro (Presidente dei Padovani nel Mondo), Emilio Zacchia ( Presidente degli Italiani di Marcos Juarez) o Luciano Stizzoli (presidente dei Veronesi nel Mondo). Da tutte queste persone che lavorano con grande impegno per la collettività italiana è nato, sabato scorso, un dibattito che ha fatto venire alla luce i nuovi progetti e la grande energia che si agita all’interno di questa federazione.”

Share

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form