Share

Il presidente On. Ricardo Merlo: “La Grande Mela è la Buenos Aires di questa ripartizione, rafforzeremo nostra presenza qui”. L’incontro con il console generale e l’evento al club siciliani del New Jersey.

Roma, 18 maggio 2015:– E’ atterrato oggi, a New York, l’On. Ricardo Merlo, presidente del Movimento Associativo Italiani all’Estero – MAIE. Il deputato eletto all’estero, che nel pomeriggio di giovedì è stato intervistato dalla testata online “La Voce di New York”, è alla guida della delegazione MAIE che la mattina di venerdì 19 incontrerà il Console Generale di New York, a cui tra le altre cose consegnerà un documento nel quale il Movimento chiede al governo italiano servizi consolari più efficienti per i nostri connazionali.

Nel pomeriggio dello stesso giorno la delegazione MAIE, di cui – oltre a Merlo – fanno parte Ricky Filosa, coordinatore Nord e Centro America, e Angelo Viro, dirigente dell’America Centrale, incontrerà circa 150 connazionali in un club siciliano nel New Jersey.

All’appuntamento saranno presenti il Console onorario del Connecticut Quintino Cianfaglione, già presidente del Comites di New York, Augusto Sorriso, coordinatore MAIE Usa, Salvatore Ferrigno, già deputato di Forza Italia, Paolo Ribaudo, ex presidente Comites di New York, Luca Di Giacomo, presidente Comites New York e dirigente MAIE.

Ci sarà anche Sara Salamone, presidente della Federazione Siciliana. Parteciperanno anche rappresentanti dell’associazione dei pugliesi negli Usa e della grande comunità di Monte di Procida. E poi il presidente della Federazione siciliana del Connecticut, nonché rappresentante MAIE, Elio Calafiore.

“Racconteremo ai connazionali la nostra storia, quella del Movimento, i nostri obiettivi. Ma soprattutto ascolteremo la loro voce, la voce di tanti italiani che anche a New York si sentono abbandonati dalla politica italiana e dai proprio rappresentanti in Parlamento”, dichiara Ricky Filosa.

Ricardo Merlo, da parte sua, sottolinea: “La tappa a New York del tour MAIE Nord e Centro America è di enorme importanza. Solo nella Grande Mela risiedono oltre 80mila italiani. E’ la Buenos Aires di questa ripartizione. Vogliamo rafforzare la nostra presenza qui e lo faremo attraverso attività organizzate sul territorio e coinvolgendo sempre più connazionali nel nostro progetto, quello di un movimento lontano dalla partitocrazia romana, sempre in prima linea nella difesa degli italiani nel mondo”.

Angelo Viro, imprenditore siciliano, commenta: “Ci sono circa 30mila siciliani residenti nel Nord e Centro America, il 95% vive tra Usa e Canada. Moltissimi sono qui a New York. Per noi del MAIE è fondamentale il rapporto con la comunità siciliana. Sarà un onore poter partecipare all’evento organizzato dal MAIE Usa nel club dei siciliani nel New Jersey, avremo così l’opportunità di confrontarci con i connazionali e di programmare il futuro, anche insieme a loro”. (da italiachiamaitalia.it)

Share

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form