Il MAIE invitato come osservatore al Congresso del PDE (Partito Democratico Europeo)

Share

 

Il MAIE invitato come osservatore al Congresso del PDE (Partito Democratico Europeo). Presidente Merlo: “Il MAIE una forza politica ormai riconosciuta a livello europeo”

bruxelles 2
Mercoledì 10 e giovedì 11 dicembre a Bruxelles, nella sede del Parlamento Europeo, si è tenuto il Sesto Congresso del PDE a cui ha partecipato anche il MAIE, come osservatore. Il presidente del Movimento che rappresenta gli italiani all’estero, on. Ricardo Merlo, si è detto molto soddisfatto di essere stato invitato a questo importante appuntamento politico.
” Il MAIE – ha dichiarato Merlo –  è una forza politica riconosciuta ormai anche a livello europeo. Abbiamo saputo costruire e rafforzare la nostra identità, come rappresentanti e difensori dei diritti degli italiani nel mondo: questo è il nostro grande patrimonio, che ci legittima oggi come interlocutori e credibili portatori di proposte politiche, sia in Italia che in Europa.”

Share

Leggi tutto...

ASSEMBLEA DEL MAIE A ROSARIO

Share

maie rosario

Sabato 6 dicembre, si è tenuta a Rosario, l’ultima assemblea dell’anno del MAIE della Circoscrizione Consolare di Rosario. Presenti la Coordinatrice MAIE America del Sud, Sen. Mirella Giai, il Presidente MAIE Argentina Mariano Gazzola, il Coordinatore MAIE Rosario Marcelo Pintagro, il Presidente del Com.It.Es. Rosario Franco Tirelli, i candidati della lista del MAIE della circoscrizione Rosario e dirigenti del MAIE di tutta la circoscrizione.L’Assemblea ha avuto lo scopo di analizzare le conseguenze del rinvio delle elezioni Com.It.Es. e di progettare, prima della pausa estiva, il lavoro in vista delle prossime scadenze: quella del 18 marzo per l’iscrizione all’elenco elettorale e quella del 17 aprile, l’ultimo giorno per esprimere il voto.I lavori sono stati aperti con l’intervento di Mariano Gazzola che ha ringraziato tutti i presenti,  specialmente la Sen. Mirella Giai, che ha ringraziato, anche a nome di tutti i candidati della lista, per il suo impegno in questa campagna elettorale, pur non essendo candidata.

Share

Leggi tutto...

Stabilità, Merlo (MAIE) a ItaliaChiamaItalia: ‘italiani all’estero massacrati’

Share

merlo presidente

Stabilità, Merlo (MAIE) a ItaliaChiamaItalia: ‘italiani all’estero massacrati’

L’appello ai senatori eletti all’estero: ‘se i sei senatori eletti oltre confine riusciranno a imporsi, potranno cambiare le cose. Il problema è non pensare solo alla poltrona, ma agli italiani nel mondo che rappresentiamo. Adesso è il momento di muoversi, di fare gruppo, di unirci’.

I deputati della maggioranza hanno votato sì, nei giorni scorsi, a una legge di stabilità, proposta dal governo di Matteo Renzi, che ancora una volta penalizza fortemente gli italiani nel mondo. Il Movimento Associativo Italiani all’Estero ha votato contro. Ricardo Merlo, presidente del MAIE, intervistato da ItaliaChiamaItalia spiega: “In Parlamento ci sentiamo isolati. Questa è una finanziaria fatta dai burocrati europei e che taglia agli italiani all’estero moltissime risorse. Impossibile, per noi, votarla”.

Nella video intervista che vi proponiamo in questa pagina, Merlo lancia un appello ai senatori eletti all’estero: “Zin (senatore del MAIE, ndr), naturalmente voterà contro al Senato. Ma se tutti i sei senatori eletti oltre confine riusciranno a imporsi, potranno cambiare le cose. Il problema è non pensare solo alla poltrona, ma agli italiani nel mondo

Avranno il coraggio di agire uniti, i senatori eletti all’estero, e di dire no a una legge di stabilità che massacra le comunità italiane nel mondo? “Spero di sì, ma per farlo ci vogliono le palle”.

Merlo commenta: “Non capisco come deputati eletti all’estero possano avere votato sì a questa legge di stabilità. Pensiamo ai patronati: un taglio di 75 milioni di euro, come faranno a lavorare e ad aiutare i nostri connazionali?”.

Il deputato italoargentino nell’intervista parla anche di Comites e dell’ipotesi, rilanciata recentemente anche da Silvio Berlusconi, di affiancare all’euro una seconda moneta, che aiuti l’Italia e gli italiani a uscire dalla crisi.

 

Share

Il MAIE sbarca ad Istanbul

Share

tre
 
Il MAIE sbarca ad Istanbul, dove c'è la più antica comunità italiana nel mondo
 
Ad Istanbul c’è la più antica comunità italiana al mondo, risale addirittura ai tempi delle Crociate e delle Repubbliche marinare. Genova e la Venezia crearono a Costantinopoli (l’attuale Istanbul) popolosi "quartieri" di circa 60.000 abitanti. Il quartiere di Galata fu una colonia genovese per 2 secoli. Dopo la conquista della città da parte dei turchi, agli abitanti fu concessa l’autonomia. I genovesi rimasero ad Istanbul e Smirne fino al Novecento, quando (nel 1933 erano circa 15.000, assieme ai discendenti di mercanti e coloni veneziani) furono definiti Levantini, conservando i loro cognomi italiani ed il loro cattolicesimo fino ai nostri giorni.
Negli ultimi decenni la presenza italiana si è ridotta a poche migliaia, ma oggi assistiamo al fenomeno di un notevole flusso di immigrazione dalla Penisola soprattutto da parte di giovani. Si tratta di una comunità di buon livello, come si è visto sabato 29 al 1° Meeting di Coordinamento organizzato dal MAIE Turchia  presso la sala conferenze della società Galata Logistics di Vittorio Zagaia ad Istanbul.
Contrariamente a quanto era stato annunciato, non ha potuto partecipare l’On. Ricardo Merlo per la decisione del governo di fare votare la legge di stabilità da venerdì a domenica L’On. Merlo è dovuto rimanere alla Camera, dove ha votato coerentemente contro la fiducia al governo dei tagli agli italiani nel mondo.

Share

Leggi tutto...

Legge di stabilità: il MAIE vota NO

Share

546346 417929248256141 1472264378 n

Legge di stabilità: il MAIE vota NO ad una legge che penalizza ancora gli italiani all’estero. Merlo: “NO ai tagli alla scuola, ai patronati e alle Camere di Commercio

E’ stato un weekend di lavoro per l'Aula della Camera, chiamata a votare, sabato, la fiducia su tre maxi-articoli in cui è stata suddivisa la manovra e, domenica, il provvedimento finale. L’on. Ricardo Merlo ha rilasciato una dichiarazione in cui ha criticato fortemente la manovra “che penalizza ancora gli italiani all’estero “ e ha spiegato così l’opposizione del MAIE al provvedimento: “La linea di questa legge di stabilità continua a penalizzare gli italiani all’estero. Non possiamo accettare ulteriori tagli alla scuola, alle Camere di Commercio e ai patronati che -  ha tenuto a precisare il Presidente del MAIE - al di là del  ruolo politico che alcune sedi inopportunamente svolgono, cosa sulla quale non intendo polemizzare in questa sede, costituiscono comunque e senza dubbio una rete istituzionale italiana che assiste migliaia di anziani italiani  in tutto i l mondo. Il governo Renzi con questa manovra conferma, così,  una linea politica economica ortodossa, dettata dai burocrati della UE, che comporta grandi sacrifici per tutti gli italiani, che vedono un’economia che non cresce e una disoccupazione che aumenta.  In pratica,  Renzi continua una politica di rigore, mascherata, che penalizza  anche, e ancora una volta, gli italiani all’estero.” 

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form

'); // var $map_container = $('#visualization_1_com_fabrik_1'); // var $tbody_container = $map_container.find('table:not(.filtertable)').find('tbody'); // $tbody_container.append($icons_container); // for(var i = 0; i
', '
\n
'); // $('.icons_container').append(icon); // } // } }, 1000); }); }(jQuery));