Ricardo Merlo chiama l’avv. Luis Molossi alla guida del Movimento Associativo Italiani all’estero in Brasile

Share

luis molossi logosmall

Ricardo Merlo chiama l’avv. Luis Molossi alla guida del Movimento Associativo Italiani all’estero in Brasile

Roma, 9 settembre 2014:- E’ stato comunicato, in una nota congiunta del Presidente MAIE, Ricardo Merlo, e di Bruna Spinelli, il cambiamento del vertice del coordinamento del MAIE in Brasile.Il nuovo coordinatore, infatti, da oggi sarà l’avv. Luis Molossi, noto esponente e dirigente dell’associazionismo veneto nel mondo, ed ex candidato nelle file del MAIE nel 2008 e nel 2013.Nel rimettere il mandato di coordinatrice nelle mani del Presidente, Bruna Spinelli ha dichiarato: “Ringrazio e saluto il Presidente Merlo, al quale confermo la mia disponibilità e tutto il mio entusiasmo a continuare a lavorare col MAIE per il bene dei nostri connazionali. I miei ringraziamenti vanno anche a tutte le persone con cui ho collaborato in questi anni, a cui chiedo di sostenere l’amico, Luis Molossi, che prende la guida del movimento.”Da parte sua, Luis Molossi ha accolto questo il nuovo incarico con energia e ottimism o: “Ringrazio il Presidente del MAIE, Ricardo Merlo, che ha riposto la sua fiducia in me affidandomi questo incarico. Sono pronto per questa nuova sfida, e anche contento che Bruna Spinelli continui, in qualità di vice coordinatrice, a partecipare alla gestione del MAIE in Brasile.Comincerò il mio mandato incontrando la nostra colletivitá in tutto il Brasile e pianificando il lavoro coi nostri coordinatori locali. Entro la fine di quest’anno ho in agenda di visitare San Paolo, Porto Alegre, Rio, Santa Catarina, Caxias do Sul e Spirito Santo. Sicuramente in alcune di queste visite sarò accompagnato dal Presidente Merlo”.



 

Share

Grande partecipazione dei dirigenti dell’ associazionismo italo sudamericano

Share

brrGrande partecipazione dei dirigenti dell’ associazionismo italo sudamericano

Lunedì scorso, nella sede del Club Italiano di Buenos Aires, si sono riuniti i responsabili MAIE dell’Argentina, Uruguay, Brasile e Paraguay. La riunione presieduta dall’On. Ricardo Merlo presidente MAIE è stata indirizzata ad analizzare la situazione politica italiana e le prospettive per il prossimo rinnovamento dei Com.It.Es. e del CGIE.

Presenti alla riunione, l’On. Mario Borghese e il Sen. Claudio Zin parlamentari MAIE eletti in Sudamerica, la coordinatrice MAIE Sudamerica Sen. Mirella Giai, il Coordinatore MAIE Argentina Mariano Gazzola, la Coordinatrice MAIE Brasile Bruna Spinelli, il Coordinatore MAIE Uruguay Aldo Lamorte, il Coordinatore MAIE Paraguay Giuseppe Zanotti, ed altri 60 delegati tra cui i responsabili circoscrizionali MAIE  di Buenos Aires, Dario Signorini, di La Plata, Guillermo Rucci, di Mar del Plata, Adriano Toniut e Marc elo Carr ara, di Bahia Blanca, Juan Carlos Paglialunga, di Mendoza, Marcelo Romanello, di Morón, José Antonio Coppola, di Lomas de Zamora, Gerardo Pinto, di Rosario, Franco Tirelli e Marcelo Pintagro, di Santa Caterina, Itamar Benedet, di Paraná, Luis Molossi, di Porto Alegre, Elio Zanette, il Presidente del Comites di Rosario, Franco Tirelli, il Presidente dell’Ass. Italia Duemila, Santo Ianni, e tanti altri delegati di diverse località dell’ Argentina come: Juan Balestretti e Graciela Laino(Buenos Aires), José María Ortega e Alberto Mosetto (Lomas de Zamora), Antonio Pontoriero ed Estela Occhiato (Morón), ecc.

Un incontro molto positivo che dimostra come il MAIE continua a lavorare in difesa della comunità italiana in Sudamerica e si prepara per le prossime sfide come il rinnovo degli organismi di rappresentanza.

 

 

Share

Il sen. Vittorio Pessina (Fi – Coord. ESTERO) incontra l’on. Ricardo Merlo

Share

merlo pessina“Guardiamo con molta attenzione  il progetto politico  del  MAIE di Ricardo Merlo”
Roma, 16 Luglio 2014: – Il sen. Vittorio Pessina (Fi -Coord. ESTERO) ha  incontrato negli uffici del MAIE, l’on. Ricardo Merlo.
“Guardo con molto interesse e attenzione – ha dichiarato in una nota il sen. Pessina -  il progetto politico del MAIE di Ricardo Merlo, che ha fondato un movimento politico-culturale che è in continua crescita nel mondo, articolato in tutte e 4 le ripartizioni con una struttura capillare che gli ha garantito il successo elettorale che conosciamo.

Share

Leggi tutto...

Merlo e Borghese (MAIE) ricevono S. Badino, Rappresentante della "Dante Alighieri" e "Castelfranco - Dante Alighieri" di Córdoba

Share

sergio badino

Merlo e Borghese (MAIE) ricevono Sergio Badino, Rappresentante legale delle Scuole Italiane "Dante Alighieri" e "Castelfranco - Dante Alighieri" di Córdoba

Roma, 30 giugno 2013 - In visita a Roma Sergio Badino,  rappresentante legale delle scuole italiane "Dante Alighieri"  e "Castelfranco - Dante Alighieri" di Córdoba in Argentina. Si è trattato di qualcosa di più di una semplice visita di cortesia, quella con l'on. Mario Borghese del MAIE - Movimento Associativo Italiani all'Estero. La Dante Alighieri è un vero e proprio marchio,è "IL" nostro MADE IN ITALY che ci rappresenta  in tutto il mondo con la missione di tutelare e diffondere la lingua e la cultura italiana. Non tutte però le Scuole Dante Alighieri nel mondo hanno i requisiti per rilasciare titoli di studio validi in Italia, come queste di Cordoba.

“Un compito nobile ma arduo, il nostro - ha precisato il dott. sergio Badino -  Arduo in particolar modo di questi tempi, in cui pesanti tagli di bilancio colpiscono gli italiani all'estero, anche nell’eccellenza italiana – i nostri Istituti di cultura.“

“Com’è purtroppo noto, chiudono i Consolati italiani, con grandissimo disappunto dei nostri connazionali residenti  all'estero, ma si sta indebolendo anche il sistema culturale italiano all'estero che sempre di più si deve poggiare sulle spalle dell'iniziativa personale, a volte "eroica", dei propri direttori.” ha precisato il Presidente Ricardo Merlo che, con l’on. Mario Borghese, ha  accolto Sergio Badino negli uffici del MAIE a Roma.

L'on. Borghese, un ex-allievo della Dante Alighieri di Cordoba, ha voluto rassicurare il dott. Badino, e con lui anche i nostri connazionali residenti all'estero, sull'impegno totale del MAIE nelle sedi parlamentari per contenere l'attuale regime di tagli.

Share

Leggi tutto...

Borghese (MAIE):” Il MAIE dice NO alla cittadinanza solo per chi se la può pagare"

Share

marioborghese18-6-14Voto finale su Dl IRPEF
On. M. Borghese (MAIE):” Il MAIE dice NO alla cittadinanza solo per chi se la può pagare"
On. G. Gigli (Per L’Italia): Rivedere questo provedimento e che paghino invece gli extracomuitari”

Roma, 18 giu 2014 - E' stato chiaro e categorico l'on. Mario Borghese del MAIE - il Movimento Associativo Italiani all'Estero - quando oggi alla Camera dei Deputati, durante la dichiarazione di voto, ha espresso la posizione del MAIE sul cosiddetto decreto IRPEF. "Il Premier Renzi dovrebbe essere il Presidente del Consiglio di tutti gli italiani, mentre con la sua azione governativa ha messo in secondo piano gli italiani residenti all'estero che noi rappresentiamo!" ha esordito Borghese nel suo intervento. Borghese ha poi ricordato tutte le battaglie che il MAIE sta portando avanti e, in particolare, quelle che riguardano le dissennate chiusure dei Consolati e degli istituti di cultura italiani nel mondo, che rispondono a tagli lineari delle spese, senza tener mai conto di quali servizi effettivamente vengano privati le migliaia di connazionali residenti all'estero.

Share

Leggi tutto...

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form