L’on. Ricardo Merlo (Presidente del MAIE) intervistato su RAI 3 alle 22,20(ora italiana)

Share

MERLO

Roma, 20 Maggio 2104: - L’on. Merlo risponderà stasera alle domande di  vari giornalisti nell’ambito  della trasmissione RAI PARLAMENTO sul programma elettorale per le europee della lista IoCambio-MAIE.

In particolare saranno in studio per il Messaggero Fabrizio Nicotra, per QN Pierfrancesco de Robertis, per il GR Paola Cervelli e per Rainews24 Federica Mango.

"Per il MAIE – MOVIMENTO ASSOCIATIVO ITALIANI ALL’ESTERO - ha dichiarato il Presidente del MAIE - la prima sfida è vincere l’astensionismo, cercare di risvegliare il senso civico di ciascuno perché chi non vota non ha poi il diritto di lamentarsi che le cose non vanno bene. Ecco perché stiamo conducendo una campagna di incontri personali con i nostri candidati e i cittadini residenti  in Italia e all’estero. Credo nell’efficacia del messaggio personale che ci avvicina alla gente."

Per seguire in diretta dallo streaming fare click su:www.raiparlamento.rai.it

 

 

Share

Appello MAIE SUDAMERICA:VOTATE E FATE VOTARE IO CAMBIO - MAIE!

Share

L’appello del MAIE SUDAMERICA agli italiani residenti nel territorio nazionale:

La speranza si nutre del cambio, votate la lista Io Cambio – Maie

 VOTATE IO CAMBIO - MAIE

Mirella Giai (America Latina) e Mariano Gazzola (Argentina)

Noi, italiani residenti in Sudamerica, che abbiamo dedicato e continuiamo a dedicare il nostro tempo e la nostra passione, il nostro volontariato, alla promozione dell’italianità, ci appelliamo a voi parenti ed amici, in questo momento quanto mai cruciale nella storia della presenza italiana nel mondo e nell’Europa chiedendovi di partecipare massicciamente nelle prossime elezioni europee sostenendo la lista IO CAMBIO - MAIE.

 

Aldo Lamorte (Uruguay)- Luis Molossi e Bruna Spinelli (Brasile)

Noi italiani residenti in Sudamerica, anche se cittadini italiani a tutti gli effetti, per la legge elettorale italiana non possiamo partecipare alle elezioni Europee, come invece possono fare altre cittadini europei  di altre nazionalità residenti fuori Europa.

Nonostante ciò, il nostro movimento associativo, nato all’estero per rappresentare gli italiani nel mondo, superando ogni divisione ideologica, e che si riconosce nella cultura occidentale ed europea e nei valori dell’umanesimo, ha voluto presentarsi alle elezioni europee in alleanza elettorale con il movimento Io cambio, per dare un contributo politico alla costruzione del bene comune europeo e al rilancio dell’Italia.

Gino Amoretti (Perù) - Michele Buscemi (Venezuela)- Josè Zanotti (Paraguay)

L’Italia vive un processo di trasformazione, che richiede un ricambio nelle classi dirigenti e  la riaffermazione delle conquiste di gradi sempre più giusti di integrazione europea. Questo non può essere realizzato senza un cambio politico e di superamento delle politiche di rigore fiscale, con l’adozione di politiche più espansive capaci di garantire il rilancio della economia e del lavoro.

C’è una speranza per l’Italia e per l’Europa: votate e fate votare la lista IO CAMBIO - MAIE!

Sen. Mirella Giai – Coordinatrice MAIE Sudamerica

Share

L'avanzata del MAIE in Europa: Ricardo Merlo e Claudio Zin incontrano le comunità italiane di Charleroi, Marcinelle e Bruxelles

Share

belgio 1L'avanzata del MAIE in Europa: Ricardo Merlo e Claudio Zin incontrano le comunità italiane di Charleroi, Marcinelle e Bruxelles. Il MAIE Europa si è dato all’inizio dell’anno un serrato programma di incontri con le comunità italiane nei diversi Paesi del Continente.

Sabato era la volta del Belgio con un’intensa giornata iniziata a Charleroi nel suggestivo castello di Monceau-sur-Sambre in mezzo ad uno splendido parco.  Al loro arrivo l’On. Ricardo Merlo, il Sen. Claudio Zine e Gian Luigi Ferretti hanno trovato, grazie all’impeccabile organizzazione di Levino Di Placido, una sala piena di pubblico qualificato. Molti dei presenti erano presidenti di associazioni e circoli italiani che, dopo avere ascoltato il progetto politico del MAIE, hanno aderito con grande entusiasmo al movimento.

Al termine si è recata al Bois du Cazier a Marcinelle una delegazione del MAIE guidata da Levino Di Placido, della quale facevano parte l’On. Merlo, il Sen. Zin, il Coordinatore Europeo Gian Luigi Ferretti, il Vice-coordinatore Luigi Billè, il coordinatore del Belgio Luigi Volpe, il Vicecoordinatore della Germania Corrado Matera ed i Coordinatori  Calogero Nicosia (Lussemburgo), Franco Savoia (Madrid), Alberto Collet (Barcellona) e Antonio Mecca (Berna). Sul luogo della sciagura mineraria, assunta a simbolo del sacrificio del lavoro italiano nel mondo, che si celebra ogni 8 di agosto con un’apposita Giornata voluta dall’allora Ministro Tremaglia, hanno deposto una corona al cippo con i nomi di tutti i caduti al suono dei rintocchi della campana. Dopo la breve, ma toccante, cerimonia, guidati dal Presidente degli ex minatori della Vallonia Sergio Alboni, hanno visitato il museo ed hanno visto un filmato sul tragico evento.

Share

Leggi tutto...

Mariano Gazzola (MAIE ): “Un fine settimana vicini ai connazionali."

Share

Dall’Europa (Charleroi, Marcinelle e Bruxelles), al Sudamerica (Rosario e San Lorenzo),il MAIE continua a lavorare tra la nostra gente”

gazzolagiaiRoma, 8 maggio 2014: - Si terrà sabato prossimo, 10 maggio, a Rosario, l’Assemblea del MAIE della Circoscrizione Consolare  Rosario, con la presenza dei delegati di tutta la Circoscrizione. Tra gli ospiti dell’evento  ci saranno anche l’On. Mario Borghese  e la Sen. Mirella Giai (Coordinatrice MAIE Sudamerica).

L’Assemblea del MAIE,  convocata dal Coordinatore di Rosario Marcelo Pintagro, avrà lo scopo di analizzare l’attualità politica italiana e la situazione della comunità residente nella Circoscrizione, oltre che di  aggiornare il  quadro della dirigenza politica del MAIE Rosario.

“All’Assemblea del MAIE a Rosario hanno confermato la propria presenza l’On. Mario Borghese, deputato MAIE eletto in  Sudamerica e la Sen. Mirella Giai Coordinatrice MAIE per il Sudamerica, e tra i delegati ci sarà anche il Presidente del Com.It.Es. Rosario,  Franco Tirelli”- ha annunciato il Presidente del MAIE Argentina Mariano Gazzola. “Venerdì 9 è prevista tra l’altro una visita istituzionale dell’On. Borghese e della sen. Giai, nella vicina città di San Lorenzo. Invitati dal Sindaco Leonardo Raimundo,  i due dirigenti MAIE riceveranno da questi l’onorificenza di  “visitanti illustri” nella sede del Municipio alle 11,30. Poi alle 13 incontreranno i rappresentanti della comunità nella sede della Società Italiana di San Lorenzo. In serata, alle ore 19.00,  l’On. Borghese incontrerà la comunità italiana! di Ros ario nella sede del Com.It.Es. locale”

“ In concomitanza con questi incontri MAIE a Rosario, in Europa, il MAIE ha altri importanti appuntamenti.- ha precisato Gazzola - Infatti  il Sen. Zin e il Presidente del MAIE, on. Ricardo Merlo, saranno a Chareroi, Marcinelle  e Bruxelles (Belgio)  per incontrare i connazionali. Il MAIE si conferma come  una realtà operativa in tutto il mondo, capace di rappresentare le istanze di tutti gli italiani ovunque essi risiedano”

Share

Il MAIE interroga in Parlamento il Ministro Mogherini: "sospendere le chiusure dei consolati"!

Share

marioborghese questiontime1

Il MAIE interroga in Parlamento il  Ministro Mogherini
Nel QT di oggi al Ministro degli Esteri, l’on. Mario Borghese :
“Ministro Mogherini sospenda le chiusure delle nostre sedi diplomatiche!”

Roma, 7 maggio 2014:- “Insoddisfatti dalle parole del Ministro, saremo all’opposizione fino a quando questo Governo non darà un segnale di attenzione alle legittime richieste e aspettative di una parte importante del nostro Paese, quella dei connazionali residenti all’estero.” Queste le parole dell’on. Mario Borghese al termine del Question Time di oggi, in cui a nome del MAIE, ma soprattutto degli italiani all’estero, ha chiesto al Ministro degli Esteri di sospendere il piano di ristrutturazione della sede consolare.

“Sono mesi che chiediamo  di rivedere questa decisione assurda e penalizzante per i cittadini italiani all’estero, che in alcuni casi, come quelli che ho voluto citare nell’interrogazione solo a titolo esemplificativo – San Gallo, Santo Domingo e Montevideo, ecc. -  è veramente inaccettabile.

Chiudendo il consolato di San Gallo, dove l’immobile è di proprietà dello stato italiano, e il personale – naturalmente – sarà destinato ad altra sede, tutt’al più si risparmierà sulla bolletta elettrica!

Share

Leggi tutto...

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form